Passano i giorni, giornate infinite da inventare cercando di rimanere in casa, mentre fuori il mondo sembra rallentare fino a fermare la sua frenetica corsa. Ed è così che cambiano per tutti le abitudini, gli impegni di lavoro, della scuola, del tempo libero, momenti scontati prima che ora, improvvisamente, sembrano diventati profondamente importanti, aspettando e …  rispettando le regole che dobbiamo seguire; tutti noi, esseri umani senza distinzione sociale davanti a questo nemico invisibile presente ormai ovunque nel mondo … Ma adesso è arrivato il momento della consapevolezza, della responsabilità verso noi stessi e verso gli altri; dobbiamo trovare il modo per spiegare, in maniera semplice e comprensibile, perché non ci possiamo muovere di casa, perché non possiamo andare a trovare gli amici o ritrovarci a un bar per prendere un caffè insieme, perché non si può andare in palestra, in piscina, al parco giochi, a fare shopping o solo una passeggiata, … ognuno a modo suo, nel modo giusto però, e tra commenti di esperti e decreti legge qualcuno scrive e disegna mettendo su bianco il proprio punto di vista, la propria storia sociale … che può diventare uno strumento utile per dare, semplicemente, delle risposte.

Grazie Michelangelo per il tuo prezioso contributo, e grazie alla dott.ssa Francesca Vinai per il suo prezioso supporto.

Le famiglie di Autismo Help.

Clicca qui per scaricare il pdf da stampare: Coronavirus-STORIA SOCIALE

Blank white open notebook on a school desk with various paints,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>